Il primo giorno di scuola

“Oggi primo giorno di scuola. Passarono come un sogno quei tre mesi di vacanza in campagna! Mia madre mi condusse questa mattina alla Sezione Baretti a farmi inscrivere per la terza elementare: io pensavo alla campagna e andavo di mala voglia. Tutte le strade brulicavano di ragazzi; le due botteghe di libraio erano affollate di padri e di madri che compravano zaini, cartelle e quaderni, e davanti alla scuola s’accalcava tanta gente che il bidello e la guardia civica duravan fatica a tenere sgombra la porta. Vicino alla porta, mi sentii toccare una spalla: era il mio maestro della seconda, sempre allegro, coi suoi capelli rossi arruffati, che mi disse: – Dunque, Enrico, siamo separati per sempre?–”

Bentornati a tutti alunni ed alunne maestri e maestre… genitori con l’augurio di un anno ricco di emozioni e serenità.

Amici di scuola

Amici di Scuola è un’iniziativa di Esselunga che supporta le scuole italiane, dagli asili nido alle scuole dell’infanzia, dalle scuole primarie alle secondarie di secondo grado. Amici di Scuola quest’anno spegne 7 candeline con alcune novità: dal 6 settembre al 17 novembre i clienti riceveranno i Buoni Scuola, in funzione della spesa effettuata, e potranno consegnarli alla scuola di preferenza, oppure, in alternativa, donarli direttamente da casa tramite l’App Amici di Scuola, disponibile gratuitamente su Google Play e App Store. I Buoni potranno essere caricati fino al 17 dicembre.

Genitori “Squinternati”.

Cosa accade ad un gruppo di genitori della Cesari che non sanno come realizzare il Teatro delle Quinte a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia?
E’ quello che scopriremo grazie ad un gruppo di “Squinternati”. In questo caso però non si  tratta di individui stravaganti o bizzarri ma di genitori che nonostante i divieti imposti durante la zona rossa non si sono rassegnati e con volontà, dedizione e tanta passione hanno lavorato in questi mesi per realizzare lo spettacolo dedicato agli alunni dell’ultimo anno. Il teatro è un momento di aggregazione e condivisione. L’arte di immedesimarsi in un altro personaggio e così, riuscire a trasmettere emozioni non solo per sè, ma anche per gli altri che in quel momento hanno gli occhi solo per te è una prova importante sopratutto per i nostri ragazzi che si preparano a salutare per sempre la Cesari.

“Parole in Libertà”!” è il titolo dello spettacolo. Mi raccomando seguite la pagina facebook https://www.facebook.com/Squinternati-100300348914801/ per avere tutte le notizie ed i dettagli per partecipare e sostenere questa splendida iniziativa .